6 febbraio 2014

La Toscana: un itinerario tra i suoi meravigliosi borghi medievali

La Toscana è da sempre una terra ricca di storia e sapori: qui infatti, da molto tempo, la vita e la tradizione del territorio si legano inevitabilmente con i prodotti di questa terra. Ed è proprio questo il motivo che porta sempre più persone a visitare questa regione: solo nel 2013 infatti le visite negli agriturismi toscani sono aumentate del 2,5%. La Toscana è inoltre la regione con il numero più alto di agriturismi in Italia.
Quello che  si cerca quando si decide di trascorrere le proprie vacanze in Toscana è la possibilità di godere dei suoi splendidi e verdeggianti paesaggi, ma anche di poter degustare i suoi celebri prodotti tipici. Dal vino all'olio, passando tra formaggi e salumi non è un caso che questa regione sia chiamata anche la “Terra dei Sapori”.
E se il David di Donatello e la Torre di Pisa non hanno mai smesso di attirare turisti stranieri e italiani, oggi si è ormai affermato un nuovo tipo di turismo, lontano dalle città e a contatto con la natura e i cibi di questa regione, un turismo che si perde tra le campagne o tra le piccole strade dei borghi medievali e nelle stalle delle vecchie cascine.
E per aiutarvi nella scelta e mettervi un po' di curiosità, abbiamo scelto per voi alcuni piccoli ma incantevoli borghi che renderanno indimenticabili le vostre vacanze in Toscana.

Sorano, La matera della Toscana
Questo borgo medievale è situato in Maremma in provincia di Grosseto è anche detto la “Matera della Toscana” per la sua pittoresca conformazione urbanistica: molti edifici sono infatti scavati nel tufo, ricordando i celebri sassi della città lucana.
Sorano offre degli spettacolari panorami che si aprono inaspettatamente. La struttura del paese è quella tipica medievale, dove le abitazioni distribuite in un'intricata rete di vicoli, viuzze e cantine, sono dominate dalla fortezza Orsini, oggi trasformata in un hotel suggestivo che dà la possibilità di rivivere l'atmosfera medievale e signorile.
Intorno alla città inoltre si trovano numerosi siti archeologici etruschi.


Il paese di Sorano


















Coreglia Antelminelli e la Valle del Serchio
Coreglia  Antelminelli si trova invece in Garfagnana, in provincia di Lucca ed è uno dei borghi più belli d'Italia. Coreglia è nota come borgo dei figurinai, artigiani itineranti, che con pochi attrezzi al seguito giravano le città per realizzare piccole statue in gesso, che poi vendevano porta a porta.
Il borgo situato nella Media Valle del Serchio, stretto tra le Alpi Apuane e l'appennino, è molto suggestivo sia dal punto di vista naturalistico che urbanistico.
Coreglia si sporge da una rupe rosastra e si staglia tra boschi e vigneti e ha come sfondo le Alpi: un paesaggio mozzafiato da cartolina, che sembra impossibile esistere davvero.
Sempre rimanendo in Garfagnana consigliamo di fare una visita a San Gennaro, un paese a una quarantina di km da Coreglia nel quale potrete assaggiare uno degli oli più famosi della Toscana. Il paese è situato a due passi da Collodi dove si trova un piccolo, ma grazioso parco dedicato a Pinocchio.


Il paese di  Coreglia Anteminelli


Castelfalfi, un gioiello nel Chianti
Infine non possiamo non parlare del Chianti: questa regione famosissima in tutto il mondo per i suoi prodotti (in primis i vini, ma anche olio e piatti tipici tradizionali), sta diventando la meta preferita dagli stranieri per le loro vacanze in Toscana, tanto da essere stata ribattezzata da qualcuno Chiantishire.
Molto interessante in questa zona il borgo medievale di Castelfalfi, scelto anche da Benigni per girare il suo Pinocchio. Dagli anni Sessanta paese fantasma, questo borgo è stato riqualificato a partire dal 2007. Esempio di turismo rispettosa delle tradizioni e dell'ambiente, questo incantevole borgo gode di una tenuta di 1000 ettari nella quale si coltivano olive e uva per ottimi vini ed oli. Potrete soggiornare all'interno dell'Hotel La Tabaccaia, una vecchia manifattura per la lavorazione di tabacco trasformata in hotel, o mangiare piatti della tradizione Toscana, ma con un retrogusto moderno al ristorante il Rosmarino o fare una partita in un incantevole campo da golf. Questo perché è proprio la caratteristica di questo luogo quella di far respirare la tradizione e lo spirito di questi posti, senza però rinunciare a contaminazioni e innovazione.


Il paese di Castelfalfi
























Di Giulia Menicucci


Nessun commento:

Posta un commento