7 agosto 2012

Alex Schwazer: la vicenda, le sue parole sul doping, i commenti

In sequenza trovate: cos'è successo e parole rilasciate dell'atleta (video), dichiarazioni sul doping nel 2009 (video), affermazioni di Franco Bragagna sulla vicenda (video), parole di Schwazer dopo l'oro olimpico di Pechino (io non imbroglio, video), le dichiarazioni dell'allenatore Michele Didoni.

Alex Schwazer, 27 anni, è stato trovato positivo all'Epo durante un controllo effettuato dalla Wada lo scorso 30 Luglio. Avrebbe dovuto correre la 50 km di marcia, in programma durante questa Olimpiade, ma adesso è stato sospeso ed è in attesa della squalifica.
L'atleta, durante l'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport e all'Ansa, ha dichiarato: "Ho sbagliato, la mia carriera è finita, ho distrutto tutto quanto di buono ho fatto in questi anni, tutto cancellato. Non riesco più a guardarmi allo specchio. Avevo paura di non farcela con il solo allenamento; volevo essere più forte per questa Olimpiade, ho sbagliato".


Queste invece sono le sue dichiarazioni sul doping nel 2009:



Ecco le parole di Franco Bragagna, giornalista sportivo, sulla vicenda: "E' vero che lui aveva praticato il ciclismo, che è sport uso (sottinteso: al doping, ndr). Pareva anche che lui ne fosse venuto fuori, dal ciclismo, anche per certe ragioni... il suo modo di vedere la vita sportiva non si conciliava...adesso questa notizia"



Queste le parole di Alex Schwazer dopo l'oro olimpico vinto a Pechino 2008: "Oggi volevo vincere perchè me lo merito, perchè sono uno che non imbroglia, ve lo posso assicurare".
Resta da chiedersi perchè ha deciso di imbrogliare proprio adesso, dopo tutto il successo che aveva ottenuto.






Il suo allenatore, Michele Didoni, ha dichiarato: "Meno di un'ora fa Schwazer mi ha chiamato e mi ha detto che aveva una notizia brutta, il fermato per doping è lui. Non ho neppure voluto chiedergli perché l'ha fatto: non ci sono giustificazioni. A 28 anni si è uomini, non più ragazzi. Alex deve crescere e cambiare vita. Continuava a ripetere puerilmente mi prendo tutte le responsabilità senza capire che il suo gesto ricadrà su tanti. La madre stava per essere ricoverata al pronto soccorso per la tensione. Mi sono fidato di lui, mi ha preso in giro, pensare che alcuni mesi fa gli ho messo in braccio mia figlia Micol per il battesimo. Deve crescere come persona altrimenti si troverà in difficoltà nella vita". E non riesce a trattenere le lacrime.

Fonte delle dichiarazioni: Gazzetta


Nessun commento:

Posta un commento