1 marzo 2012

Elenco completo dei procedimenti giudiziari di Silvio Berlusconi

Ecco l'elenco completo dei processi di Silvio Berlusconi.

Reati estinti per prescrizione
  • All Iberian 1 (finanziamento illecito ai partiti)
  • Caso Lentini (falso in bilancio)
  • Lodo Mondadori (corruzione)
  • Bilanci Finivest 1988-92 (falso in bilancio e appropriazione indebita)
  • Consolidato Finivest (falso in bilancio)
  • Caso Mills (corruzione)

Reati estinti per intervenuta amnistia
  • Loggia P2 (falsa testimonianza)
  • Terreni Macherio (un falso in bilancio)

Reati estinti per depenalizzazione del reato
  • All Iberian 2 (falso in bilancio)
  • Sme-Ariosto 2 (falso in bilancio)

Assoluzioni
  • Tangenti alla guardia di finanza (corruzione)
  • Medusa Cinematografica (falso in bilancio)
  • Terreni Macherio (appropriazione indebita, frode fiscale, un falso in bilancio)
  • Sme-Ariosto 1 (corruzione giudiziaria)
  • Telecinco (falso in bilancio e violazione antitrust)
  • Caso Mediatrade 1 (appropriazione indebita e frode fiscale)
  • Caso Mediatrade 2 (frode fiscale)

Archiviazioni
  • Traffico di droga
  • Spartizione pubblicitaria Rai-Finivest
  • Tangenti fiscali Pay-Tv
  • Mafia (concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio di denaro sporco)
  • Diffamazione aggravata dall'uso del mezzo televisivo
  • Casò Saccà (corruzione)
  • Caso Sanjust (abuso d'ufficio e maltrattamenti)
  • Voli di Stato (abuso d'ufficio e peculato)
  • Compravendita senatori (istigazione alla corruzione)
  • Inchiesta di Trani, Agcom-Annozero (abuso d'ufficio)

Procedimenti giudiziari in corso
  • Stragi del 1993 (concorso in strage, richiesta di archiviazione)
  • Caso Mediaset, compravendita diritti televisivi (frode fiscale, falso in bilancio,appropriazione indebita)
  • Caso Ruby (concussione e prostituzione minorile)
  • Caso Unipol, nastro Fassino-Consorte (rivelazione di segreto d'ufficio)


Elenco dettagliato dei processi



Traffico di droga (1983-1991)
Nel 1983 la guardia di finanza, nell'ambito di un'inchiesta su un traffico di droga, aveva posto sotto controllo i telefoni di Berlusconi. L'indagine non accertò nulla di penalmente rilevante e nel 1991 fu archiviata.

Bugie sulla loggia P2 (falsa testimonianza, 1989-1990)
Durante un processo per diffamazione intentato da Berlusconi contro un articolo della rivista "Epoca", nel Settembre 1988 dichiarò di non aver corrisposto alcuna somma di denaro a Licio Gelli all'atto di iscrizione alla loggia P2. Venne processato per falsa testimonianza; nel 1990 la Corte d'Appello di Venezia dichiarò il reato estinto per l'intervenuta amnistia del 1989.

Stragi del 1992-93 (concorso in strage)
La procura di Firenze ha indagato per molti anni sui mandanti delle stragi del 1993 (Firenze, Via de' Georgofili; Milano, Via Palestro; Roma, Via Fauro, Stadio Olimpico, San Giovanni in Laterano). Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri vennero iscritti nel registro degli indagati e nel 1998 il caso fu archiviato. Poco tempo fa il caso venne riaperto, in questo momento è in corso ed è stata richiesta una nuova archiviazione.
La procura di Caltanisetta iscrisse nel registro degli indagati Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri; si cercavano i mandanti delle stragi di Via d'Amelio e Capaci (Borsellino e Falcone). Nel 2002 il caso fu archiviato.

Spartizione pubblicitaria Rai-Finivest
Berlusconi venne accusato di aver indotta la Rai a concordare con la Finivest i tetti pubblicitari al fine di ridurre la concorrenza; tutto ciò mentre era Presidente del Consiglio. La Procura di Roma non raccolse prove a sufficienza per il reato di concussione e il giudice archiviò il caso.

Tangenti fiscali sulle pay-tv
Berlusconi venne accusato di aver versato tangenti a funzionari del Ministero delle Finanze per ridurre l'iva sulle pay-tv e per ottenere rimborsi di favore. La Procura di Roma chiese l'archiviazione e il giudice accettò.

Caso Lentini (falso in bilancio, 1995-2002)
Berlusconi venne indagato nel 1995 per falso in bilancio perpetrato durante l'acquisto del calciatore Lentini. Avrebbe versato 10 miliardi di lire in nero dalle casse del Milan a quelle del Torino. Nel 1998 fu rinviato a giudizio e nel 2002 venne prosciolto per intervenuta prescrizione del reato.

Concorso esterno in associazione mafiosa (1996-1997)
La procura di Palermo indagò Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri per concorso esterno in associazione mafiosa e riciclaggio di denaro sporco. Nel 1997 l'indagine fu archiviata per scadenza dei termini massimi concessi per indagare.

All Iberian 1 (finanziamento illecito ai partiti, 1996-2000)
Berlusconi venne indagato per aver finanziato illecitamente con 23 miliardi di lire il Psi di Bettino Craxi; il denaro era stato trasferito attraverso la società estera All Iberian. Il processo iniziò nel 1996 e in primo grado, nel 1998, fu prosciolto per prescrizione solo per il versamento di 10 dei 23 miliardi di lire contestati; per la restante parte fu condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione e al pagamento di una multa di 10 miliardi di lire. In appello, nel 1999, Berlusconi fu prosciolto per intervenuta prescrizione del reato; la sentenza fu confermata nel 2000 dalla Corte di Cassazione.

Tangenti alla guardia di finanza (corruzione, 1996-2001)
Berlusconi venne accusato di aver versato tangenti a degli ufficiali della Guardia di Finanza impegnati in controlli fiscali presso quattro aziende del cavaliere (Mondadori, Mediolanum, VideoTime, Telepiù). Il processo iniziò nel 1996 e in primo grado, nel 1998, fu condannato a 2 anni e 9 mesi per tutte le tangenti contestate. In appello, nel 2000, fu assolto per non aver commesso il fatto per la vicenda Telepiù e prosciolto per gli altri capi d'imputazione (prescrizione dovuta alla concessione di attenuanti generiche). Nel 2001 la Corte di Cassazione lo assolse per tutti i capi d'accusa per non aver commesso il fatto.

Medusa Cinema (falso in bilancio, 1997-2001)
Berlusconi fu accusato di comportamenti illeciti nelle operazioni d'acquisto della società Medusa Cinematografica: non avrebbe messo a bilancio 10 miliardi di lire. In primo grado fu condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione per falso in bilancio (poi condonati). In appello venne assolto in quanto per la sua ricchezza potrebbe non essersene accorto; la sentenza fu confermata dalla Cassazione.

Terreni Macherio (appropriazione indebita, frode fiscale, 2 falsi in bilancio; 1998-1999 )
Berlusconi fu accusato di appropriazione indebita, frode fiscale e falso in bilancio per l'acquisto dei terreni intorno alla sua villa di Macherio. In primo grado fu assolto dai reati di appropriazione indebita e frode fiscale mentre per i due falsi in bilancio scattò la prescrizione. In appello fu confermata l'assoluzione per   appropriazione indebita e frode fiscale; venne assolto anche per un falso in bilancio; per l'altro falso in bilancio scattò l'amnistia come conseguenza del condono fiscale del 1992.

Lodo Mondadori (corruzione, 2000-2003)
Berlusconi venne accusato di aver pagato i giudici di Roma per ottenere una sentenza a suo favore nel giudizio sul Lodo Mondadori, dal cui esito dipendeva la proprietà dell'azienda. La Corte d'Appello decise, nel Giugno 2001, che per Berlusconi era ipotizzabile il reato di corruzione semplice ma il reato venne prescritto nel 2003 poichè risaliva al 1991.
Nella causa civile avviata dal Cir di Carlo Benedetti contro la Finivest, quest'ultima fu condannata nel 2009 a risarcirlo con 700 milioni per il danno causato dalla corruzione giudiziaria nella vicenda Lodo Mondadori. La cifra fu ridotta a circa 540 milioni in appello.

Bilanci Finivest 1988-92 (falso in bilancio e appropriazione indebita, 2001-2004)
Berlusconi venne accusato nel 2001 di aver sottratto fondi neri ai bilanci Finivest dal 1988 al 1992. Fu prescritto nel 2004 grazie alle attenuanti e alla legge sul falso in bilancio del Governo Berlusconi che abbreviò i termini di prescrizione.

Consolidato Finivest (falso in bilancio, 2001-2004)
Nel 2001 Berlusconi venne indagato con l'accusa di falso in bilancio. Secondo il giudice il gruppo Finivest utilizzò, dal 1989 al 1995, 64 società estere per accantonare fuori bilancio circa 1550 miliardi di lire. Il denaro sarebbe poi stato utilizzato in vari ambiti: acquisti in borsa, finanziamenti, pagamenti liquidi. Nel 2003 il reato venne prescritto dal Gip grazie alle attenuanti generiche e ad una legge votata dal Governo Berlusconi che abbreviava i tempi di prescrizione del falso in bilancio; nel 2004 la Corte di Cassazione confermò la sentenza di prescrizione.

All Iberian 2 (falso in bilancio, 2001-2005)
Seconda tranche del processo All Iberian. Berlusconi venne indagato per falso in bilancio a causa della rete di 64 società e conti offshore del gruppo Finivest; gruppo che secondo l'accusa ha finanziato "operazioni riservate". Il processo iniziò nel 2001 e si concluse nel 2005 con l'assoluzione dell'imputato perchè il fatto non costituisce più reato in seguito alla riforma del diritto societario del Governo Berlusconi.

Processo Sme-Ariosto (corruzione giudiziaria, falso in bilancio; 2002-2008)
Berlusconi venne accusato di aver corrotto i giudici romani per vincere la causa Sme contro De Benedetti e aver tenuto a libro paga il giudice Squillante. Venne anche accusato di falso in bilancio per aver pagato i giudici con fondi neri esteri. Per il reato di corruzione giudiziaria venne assolto con formula ampia in appello e Cassazione nel 2007. Per il reato di falso in bilancio venne assolto nel 2008 perchè il fatto non era più previsto dalla legge come reato.

Diffamazione aggravata dall'uso del mezzo televisivo (2006-07)
Berlusconi venne indagato nel 2006 in seguito alle sue dichiarazioni ad una emittente nazionale in merito alle relazioni tra le "cooperative rosse" e la camorra. L'iscrizione nel registro degli indagati avvenne a causa della querela presentata da Poletti, presidente delle cooperative. Nel 2007 la Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione.

Telecinco (falso in bilancio e violazione antitrust, 1999-2008)
Berlusconi venne accusato in Spagna di aver controllato, tramite prestanome, il 100% della televisione spagnola, quando il limite consentito dalla legge era del 30%. Dal 1999 al 2006 il processo fu sospeso per l'immunità di cui godeva Berlusconi (eurodeputato e Capo di Governo). Nel 2008 venne assolto.

Caso Saccà (corruzione, 2007-09)
Nel 2007 Berlusconi fu indagato dalla Procura di Napoli con l'accusa di aver corrotto il Presidente di Rai Fiction, Agostino Saccà. Nel 2008 l'indagine venne trasferita a Roma e nel 2009 venne archiviata dal Gip perchè Saccà "non era da considerare un incaricato di pubblico servizio".

Caso Sanjust (abuso d'ufficio e maltrattamenti, 2008-2009)
L'indagine partì dopo la denuncia nel Gennaio 2008 a Silvio Berlusconi per mobbing da parte dell'ex marito di Virginia Sanjust, Federico Armati. La donna sarebbe diventata l'amante di Berlusconi e quest'ultimo avrebbe fatto trasferire l'ex marito della Sanjust dal Sisde. Il caso venne archiviato nel 2009.

Compravendita senatori (istigazione alla corruzione, 2009)
Berlusconi venne accusato di aver convinto alcuni senatori a votare la sfiducia al Governo Prodi (2006-08). L'indagine fu archiviata dal Gip di Roma.

Voli di Stato (abuso d'ufficio e peculato, 2009)
Nel 2009 Berlusconi venne indagato con l'accusa di abuso d'ufficio e peculato. Secondo l'accusa avrebbe trasportato varie persone sull'aereo presidenziale da Roma a Olbia per festini in Sardegna. La procura ha chiesto l'archiviazione del caso poichè sull'aereo era presente almeno una persona autorizzata ad usufruirne (Berlusconi). Il Tribunale dei ministri di Roma ha archiviato il caso.

Inchiesta di Trani su Agcom-Annozero (abuso d'ufficio, 2010-2011)
Nel Marzo 2010 Berlusconi fu iscritto nel registro degli indagati per aver esercitato pressioni sull'Agcom per far chiudere Annozero dalla Rai. Le accuse di concussione e minacce decaddero; restò indagato solo per abuso d'ufficio. La Procura di Roma nel 2011 chiese l'archiviazione del caso per la mancanza di una violazione di legge e l'inesistenza del danno. L'indagine venne archiviata dal Tribunale dei ministri di Roma.

Caso Mediatrade 1 (appropriazione indebita e frode fiscale, 2010-2011)
Berlusconi venne imputato per appropriazione indebita e frode fiscale per aver accumulato fondi neri dall'acquisto di film Usa. Nel 2011 venne prosciolto dal Gup di Milano da tutte le accuse per non aver commesso il fatto.

Caso Mills (corruzione giudiziaria, 2006-2012)
Berlusconi fu imputato per il reato di corruzione in atti giudiziari. Secondo l'accusa avrebbe corrotto con 600.000 dollari l'avvocato inglese David Mills in cambio di due false testimonianze nei processi Gdf (tangenti alla guardia di finanza) e All Iberian. Nel Febbraio 2012 Berlusconi è stato prosciolto per intervenuta prescrizione, scattata dopo 10 anni anzichè 15 grazie alla legge Ex Cirelli, varata nel 2005 dal Governo Berlusconi.

Caso Mediatrade 2 (frode fiscale, 2010-2012)
Berlusconi fu accusato nel 2010 a Roma di frode fiscale: avrebbe sottratto 10 milioni al fisco con l'acquisto di film Usa. Prosciolto per non aver commesso il fatto il 20 maggio 2012

Caso Mediaset, compravendita diritti televisivi (frode fiscale, falso in bilancio, appropriazione indebita; in corso)
Berlusconi è accusato di frode fiscale, falso in bilancio e appropriazione indebita per presunti fondi neri (centinaia di milioni) accumulati attraverso l'acquisto a prezzi gonfiati di film Usa. Il processo è in corso a Milano.

Caso Ruby (prostituzione minorile e concussione, 2010-in corso)
Nel Dicembre 2010 Berlusconi venne indagato per prostituzione minorile e concussione dalla procura di Milano. La prima accusa per aver indotto alla prostituzione durante le sue feste la minorenne Karima el Marough (Ruby); la seconda per aver telefonato in questura al fine di far rilasciare la ragazza dopo un fermo per furto. Il processo va avanti presso il Tribunale di Milano.

Caso Unipol, nastro Fassino-Consorte (rivelazione di segreto d'ufficio, 2012-in corso)
Berlusconi venne indagato per il reato di rivelazione di segreto d'ufficio: secondo l'accusa avrebbe ricevuto e girato a "Il Giornale" una bobina non trascritta e segreta sul Caso Unipol. Berlusconi è stato rinviato a giudizio e il processo si aprirà presso il Tribunale di Milano il prossimo 15 Marzo.


Aggiornato al 20 maggio 2012


fonti: Il Fatto QuotidianoRepubblicaWikipedia


1 commento:

  1. visto l'avvertimento di cui sopra non posso esprimere il mio parere perchè verrebbe cancellato - saluti

    RispondiElimina