2 febbraio 2012

Sallusti vs Padellaro su frase Monti: "Il posto fisso è monotono"


Polemica tra il direttore del Fatto Quotidiano, Antonio Padellaro, e il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, durante il tg3 linea notte a proposito della frase pronunciata dal premier Monti circa il posto fisso ("I giovani si abituino a non avere più il posto fisso. Che monotonia. E' bello cambiare e accettare le sfide").
Secondo Padellaro, si tratta di una "frase sorprendente, tanto più che viene da Monti, persona seria che ci aveva abituati a uno stile sobrio". "Forse sta frequentando troppi talk show televisivi", continua il direttore del Fatto Quotidiano, "voleva fare una battuta ironica, ma la sua frase si è rivelata tecnicamente e mediaticamente sbagliata. Il suo "che monotonia" può essere paragonato, come abbiamo fatto noi, alla gaffe del sottosegretario Michel Martone ("chi si laurea oltre i 28 anni è uno sfigato"). Sono frasi ad effetto che una persona seria come Monti in una situazione critica come quella del mercato del lavoro dovrebbe evitare". E ancora: "E' forse vero che il posto fisso può essere monotono, ma in questo momento con un giovane disoccupato su tre il problema è quello della monotonia o del cambiare posto di lavoro così la vita diventa più allegra e divertente? Il problema è averne uno di posto, non di averne tanti".
Di diverso avviso è Sallusti, che al solito condisce il suo intervento con stoccate al suo interlocutore: "Fa un certo effetto vedere un uomo che arriva dalla sinistra e che dirige un giornale, come dire, "rivoluzionario" fare l'iper-conservatore, per cui il posto fisso e chi si laurea a 30 anni è un genio. Sono veramente tutti luoghi comuni da iper-conservatore. Monti ha detto finalmente una cosa giusta e sacrosanta e non è la prima, per la verità. Il posto fisso non esiste più, perchè dobbiamo prendere in giro i nostri figli? E non solo: non esiste più la città fissa. In tutto il mondo è così. E' vero che noi siamo dei privilegiati, ma io ho cambiato tredici posti di lavoro, Padellaro non so quanti. Finalmente Monti ha detto una cosa vera, come ha detto una cosa vera il sottosegretario Martone. Questo governo sta dicendo delle cose vere e fa una certa impressione che, se queste cose fossero state dette da Berlusconi, lo avrebbero impiccato. Invece ora ci si limita a dei pizzicotti, come fa adesso Padellaro. Questo governo va applaudito perchè dice finalmente le cose come sono e finalmente qualcuno in questo paese può permettersi di dire le cose come sono senza essere crocifisso."
Pronta la replica di Padellaro: "O sono rivoluzionario o dò i pizzicotti, Sallusti dovrebbe un po' decidersi. La realtà non è il posto fisso o il posto non fisso, perchè si tratta di parole e di battute da talk show. Il problema riguarda l'occupazione in questo paese. Vorrei chiedere a Sallusti, al di là di queste battute da salotto di destra, se crede che in questo momento in Italia, anche per merito del governo che lui ha appoggiato per tanti anni, i giovani abbiano una prospettiva tranquilla, sicura, serena. Non c'è una superficialità anche offensiva nei confronti di questi ragazzi nel considerarli dei numeri che possono avere un lavoro o non averlo?". (fonte youtube)

Il video:




Nessun commento:

Posta un commento