28 novembre 2011

Concita De Gregorio racconta aneddoti shock sul PD (TILT, 26/11/2011)

Concita De Gregorio, il 26 Novembre 2011, a TILT, ha raccontato più di un episodio in cui i dirigenti del Pd hanno impedito di fare campagne politiche. Bersani & co si rifiutarono di aderire alle campagne degli studenti perche' tanto "erano minorenni e non votavano", si rifiutarono di appoggiare i referendum perché "tanto non passava il quorum" e di sostenere il NO B DAY perché mica "era una manifestazione convocata dal PD".

Riferisce Concita che un "altissimissimissimo" dirigente del partito democratico a domanda specifica sul non formidabile sostegno che il Pd stava all'epoca garantendo alla candidata alla presidenza della Regione Lazio, Emma Bonino, avrebbe così risposto:
"Perché pensiamo sia meglio perdere. Perché, siccome la Polverini è la candidata di Fini e siccome è l'unica sua candidata della tornata, se vince, Fini si rafforza e, finalmente, si decide a mollare Berlusconi e a fare il terzo polo, insieme a Casini. E vale la pena perdere la Regione Lazio perché, se succede tutto questo, poi noi ci mettiamo con loro e vinciamo la partita più importante, quella che conta. Senza ovviamente che gli elettori ci mollino, senza perdere troppo consenso. Perché non saremo noi a condurre questa operazione, noi perdendo oggi daremo solo il via, il resto lo farà la crisi economica". (fonte: commento al video di youtube)

Ecco il video:




1 commento: