14 novembre 2011

Anche Yamamay percola Silvio (anzi, no)!

L’atmosfera è natalizia: una fanciulla di schiena con la testa girata, un cagnetto sulla spalla, seminuda, un gran sorriso, la chioma bionda e un reggiseno di satin rosso, su uno sfondo di paillettes rosa e argento. Lo slogan non lascia dubbi: “Bye Bye Mr. President!”, anche quello in rosso. E’ la pubblicità a pagina intera della casa di biancheria intima Yamamay, oggi su Repubblica, Mattino e Messaggero.
La modella è “Una ragazza del nostro catalogo” spiega l’ad di Yamamay, il 38enne Gianluigi Cimmino, in una intervista su Repubblica, affrettandosi però a svuotare la pagina da qualunque significato polemico. “E’ un addio giocoso a un’epoca che si chiude, ma nessun significato politico” insiste. “Abbiamo parlato per mesi delle vicende di questo governo, e ora lo salutiamo, con un pizzico di humour. L’idea della pagina mi è venuta senza alcun senso politico: facciamo impresa dalla sera alla mattina, e il momento è difficile. Mi auguro” prosegue “che questa iniziativa aiuti a stemperare il clima, e che sia accolta con una risata da una parte e dall’altra. Non è certamente un manifesto alla Della Valle e neppure un impegno in politica”. Yamamay è una azienda italiana di Varese che conta ottanta punti vendita diretti in Italia e all’estero, gestiti direttamente da Inticom S.p.A.



Nessun commento:

Posta un commento